• pubblicita-fiere

Confetto, confetti... confettata!

Pubblicato il . Postato in La Rubrica di Daniela

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 


Lo sapevate che in confetti risalgono addirittura al periodo degli antichi Romani? Ebbene si, venivano utilizzati per "addolcire" i banchetti conviviali fin dal 470 a.C. Circa.

La produzione dei confetti però risale al 400, quando fu appunto avviato il commercio della canna da zucchero con l'Oriente. Dal 1500 in poi offrire i confetti agli ospiti più illustri, divenne una prassi consolidata, la conclusione ideale di ogni grande pranzo, in virtù del loro raffinato prestigio nonché, del loro notevole valore economico.

;

Il confetto tradizionale è formato da un nucleo interno costituito da una mandorla intera, sgusciata e pelata, rivestito da multistrati di zucchero tra loro sovrapposti secondo una specifica lavorazione. L'interno oggi può però nascondere anche ingredienti diversi dalla mandorla come ad esempio, il cioccolato, il pistacchio, la nocciola,la cannella, la frutta secca, e rivestita a sua volta, da strati di zucchero o anche di cioccolato fuso. Informatevi sempre su chi sia il produttore del confetto e sulle garanzie di provenienza delle mandorle utilizzate, fondamentale per la qualità del prodotto finale.

La forma ormai si è evoluta; oltre al classico confetto sferico troviamo confetti sferici, a forma di anelli intrecciati, e addirittura personalizzati coi nomi degli sposi! Anche riguardo ai colori il tradizionale bianco sembra lasciare spazio anche ai colori, purché pastello.

 

Quanto alla modalità di distribuzione il galateo vorrebbe che fosse la sposa stessa a offrire i confetti agli invitati servendosi di un cucchiaio in argento, aiutata dallo sposo che porta i confetti sfusi in una ciotola, anch?essa in argento.

Per moltissimi anni si è usato distribuire i confetti in piccoli ciuffetti o sachettini in tulle o in organza, come corredo alla bomboniera e accompagnati da un cartoncino di forma rettangolare sul quale sono indicati i nomi degli sposi e la data delle nozze; A chiudere il tulle,quindi, un nastrino possibilmente, del medesimo colore di quello esterno e ancora, fiori o altre piccole decorazioni come quelle utilizzate per la chiusura della scatola della bomboniera ma, di dimensioni inferiori.

Anche sul numero la tradizione non lascia spazio ad equivoci: come buon auspicio devono essere assolutamente dispari, in quanto numero indivisibile come l?unione stessa dei due sposi. In particolare il numero perfetto sarebbe il 5, come le qualità che non dovrebbero mai mancare nella futura vita in comune dei due sposi:

  • Salute;
  • Ricchezza;
  • Felicità;
  • Lunga vita;
  • Fertilità.

Tendenza che si sta diffondendo rapidamente è quella della confettata. Se la torta nuziale vi sembra troppo poco per concludere il banchetto, potete prolungare il dolce momento offrendo ai vostri ospiti una degustazione di confetti. MA come organizzarla? Calcolate che cento persone sono sufficienti circa 5-6 chilogrammi di confetti, ciacuno di gusti diversi. Va poi individuato un tavolo dedicato, solitamente accanto al tavolo della torta, da allestire in maniera coordinata con il resto del ricevimento.

Si preparerà una copertura per arricchire la tovaglia, o in tulle o in organza, o anche in tessuti più country quali la juta, o una rete da pesca se siete al mare. Il tavolo della confettata deve essere coerente con il contesto in cui si inserisce. Verranno poi scelti cinque contenitori di tipo diverso a seconda del tenore dell'allestimento (cristallo, argento, vetro, plexiglas, sacchetti in tessuto) ove posizionare i vari gusti di confetti con relativi mestolini in argento o ceramica per facilitare la presa; ogni contenitore recherà davanti a se un cartoncino riportante il gusto corrispondente. Il tavolo della confettata può essere arricchito di fiori freschi, petali, candele (non di giorno!), cristalli e tutto ciò che può impreziosirlo e renderlo omogeneo con il resto. Sceglierete le stesse nuances dei centritavola e degli allestimenti floreali, per i cartoncini la stessa carta dei menù e delle partecipazioni etc.


Se avete ispirazioni di tipo anglosassone o volete semplicemente rendere più informale il moment, si può spaziare affiancando ai confetti marshmellow coloratissimi o leccalecca personalizzati con i nomi degli sposi. Ovviamente non bisogna trascurare che gli ospiti necessiteranno di un piccolo sacchettino, anche questo coordinato con il resto in termini di colore e tessuto, da riempire e portare a casa come dolce ricordo del vostro giorno più bello.

 

  Daniela Vignetta - Rosso di Seta Wedding Planner

Votazione Globale (0)

0 su 5 stelle
  • Nessun commento trovato

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.

Ultimi Fornitori

Ultime Discussioni

Лучшие цены на двери в г.Барнауле <img src="http://s8.uploads.ru/t...
________
Scritto da Larryfrony
<h1>Viagra - Does Viagra Increase Possibility Of Of Cardia...

Riviste Cataloghi

  • gruppo-ci-due-catalogo-banner-2017-240
  • gruppo-ci-due-catalogo-2017