• wedding-day-foto-barbara-ristorante-cacciatori-verolengo-bg
  • nozze-al-castello-di-pavone-bg
  • pubblicita-fiere

Matrimonio di Gennaio

Pubblicato il . Postato in La Rubrica di Re Stelo

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

I laghi sono molto spesso tra le mete più ambite per i matrimoni.

In particolare le eleganti cittadine che si affacciano sulle rive assumono un fascino assolutamente incantevole.

A differenza del matrimonio di Agosto 2011 tenutosi in una villa all'interno del paese, quello che descriveremo per Gennaio è stato celebrato nel giardino di un palazzo d'epoca che si erge proprio sulle acque del Lago Maggiore.

Per progettare al meglio l'evento abbiamo conosciuto la sposa e sua madre qualche mese prima in occasione di una loro visita in Italia dalle Isole Cayman. La parola d'ordine per l'allestimento è stata l'eleganza, la sobrietà e un certo gusto vagamente retrò.

La cerimonia si è svolta all'ombra di un albero secolare che si specchia sull'acqua e circondato da un semplice gazebo in ferro battuto. Il contrasto maggiore è stato reso dal lungo festone di gipsofila drappeggiato lungo le traverse e dalle ricche cascate di verdi frondosi che si sono fusi con quelli più contenuti del roseto lungo i pali della struttura.

La lunga navata erbosa è stata cosparsa di petali bianchi e numerose piante di erica bianca hanno arricchito in modo sobrio il passaggio. L'erica è stata una scelta simbolica nell'allestimento del matrimonio. Essa è una degli emblemi della Scozia ed è stata impiegata per sottolineare l'origine del futuro marito. Per le bottoniere dello sposo e dei testimoni maschi si è usato pertanto questo stesso fiore accompagnato dal cardo bianco (altro simbolo della Scozia).

Per la stessa ragione per rappresentare con un gusto poetico e raffinato il paese d'origine della sposa e delle damigelle i loro bouquet sono stati realizzati con profumate rose inglesi dalle grandi fioriture: in diverse tonalità di rosa per la prima e di avorio per le seconde. Le rose David Austin purtroppo non sono comunemente impiegate negli allestimenti italiani, ma sono tra i fiori più belli e romantici ed evocano immagini nostalgiche alla Jane Austen.

Sulle tavole del ricevimento sono state invece impiegate le tonalità del rosa mescolando ortensie, gerbere, rose inglesi e classiche e numerosi altri fiori il cui effetto è stato rafforzato dalle luci dello stesso colore proiettate sui teli della struttura che hanno accompagnato i festeggiamenti fino alla fine.


- English version -


Lakes are often some of the most desirable places for weddings as the elegant towns along the lakeside are particularly charming. This wedding of the month, unlike the one described in August 2011 and celebrated in the very town, took place in the garden of a period palace literally overlooking Maggiore Lake.

We met the bride and her lovely mother some months before the event to define at best the wedding style in occasion of their visit to Italy from Cayman Islands where they live. The words of the moment for the arrangements were elegance, sobriety and a certain vintage allure. The ceremony was conducted in the shade of a secular tree casting its reflection in the water and fenced in by a sober wrought iron gazebo.
The starkest contrast was provided with the over 10 m long gypsophila festoon draped along the crossbars of the frame and the rich cascades of trailing greenery running into that of the rose bushes climbing up the poles.

White petals and heather were spread and used down the long grassy aisle to elegantly enrich the path. Heather was indeed a symbolic choice for the wedding arrangements, as it is one of the emblems of Scotland and here used to undertone the next-to-be husband's homeland. For the same reason the groom and bestmen's buttonholes were arranged by mixing heather along with white thirstle (a further symbol of that country).

By the same token to represent romantically and refinedly the bride's origins and her bridesmaids?, their bouquets were realized with scented big-blossomed English roses: in different shades of pink for the former and of ivory for the latter. David Austin roses, alas not frequently used for the arrangements in Italy, are most beautiful and romantic flowers summoning up nostalgic images the kind of Jane Austen's.

On the reception tables we used different touches of pink by mixing together hydrangea, English and classic roses, gerbera daisies and many other flowers, whose effect has been enhanced by the enchanting lights in the same nuances projected on the marquee by the lake up to the end of the party.

Ringraziamo :
Valentina di SposiamoVi per la disponibilità e cortesia e
Independent Pictures per le foto cortesemente concesse.

Alessandro di Re Stelo

Votazione Globale (0)

0 su 5 stelle
  • Nessun commento trovato

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.

Ultimi Fornitori

Ultime Discussioni

Sprawdz popularne zestawienie z pozyczkami przez internet na www <...
Sprawdz najlepsze zestawienie z chwilowkami przez internet na blogu &...

Riviste Cataloghi

  • gruppo-ci-due-catalogo-banner-2017-240
  • gruppo-ci-due-catalogo-2017